Adamello Brenta Unesco Global Geopark

CERCA E PRENOTA ALLOGGIO

data di arrivo

CERCA E PRENOTA

  • Prenota qui perchè:  
  • nessun costo di prenotazione  
  • contatto diretto  
  • solo strutture partner APT  
  • piattaforma sicura al 100%

Adamello Brenta UNESCO Global Geopark

L’Adamello Brenta UNESCO Global Geopark si trova nel Trentino occidentale, settore italiano centro-meridionale della catena alpina, e si estende per 1188 kmq. Comprende la più vasta area protetta del Trentino, il Parco Naturale Adamello Brenta, e l’intero territorio dei 30 Comuni ad esso afferenti. Il nucleo del Geoparco è costituito da due gruppi montuosi che si affacciano l’un l’altro e molto differenti fra loro: da un lato la porzione trentina dell’Adamello con le rocce magmatiche intrusive, e dall’altro le Dolomiti di Brenta, successione di rocce sedimentarie che per la loro bellezza e importanza geologica nel 2009 sono divenute Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO. I due ambienti, pur essendo a breve distanza tra loro e sottoposti a simili condizioni climatiche attuali e passate, hanno conosciuto storie geologiche molto differenti e sono caratterizzati da paesaggi estremamente diversi: per le loro unicità e peculiarità geologico-naturalistiche rappresentano gli elementi cardine del Geoparco.

L’Adamello Brenta, dal punto di vista strettamente geologico, rappresenta una “zona chiave” delle Alpi Retiche caratterizzata dalla presenza del limite tettonico tra Austroalpino e Alpi Meridionali e dalla giunzione di tre segmenti del Lineamento Periadriatico. Le unità geologiche presenti testimoniano una lunga e complessa evoluzione geologica: le pareti verticali delle Dolomiti di Brenta, le quote elevate raggiunte dalle maggiori cime e la notevole varietà delle formazioni geologiche affioranti, permettono la “lettura verticale” di un intervallo di tempo che va dal Paleozoico inferiore (350 milioni di anni fa) all’Oligocene (30 milioni di anni fa) e la perfetta conservazione delle forme glaciali dell’Ultimo Massimo Glaciale (ca 15.000 anni fa) e della Piccola Età Glaciale (dal 1850 al 1550) permette di estendere questa lettura fino ai giorni nostri.
Dal punto di vista geomorfologico, il paesaggio mostra evidenti segni della morfogenesi glaciale che ha modellato profondamente il territorio e di cui troviamo ancora traccia attiva alle quote più elevate. Estesamente rappresentato è anche il paesaggio carsico, con una vasta tipologia di forme epigee, alcune delle quali uniche e spettacolari ed un articolato e ben conosciuto reticolo ipogeo.


Il Geoparco ha un ruolo privilegiato nella evidenziazione e valorizzazione della geodiversità per la presenza di due distinti settori che ha uno stretto legame con la biodiversità che regola lo sviluppo naturale di endemismi e di associazioni vegetali caratteristiche con la presenza di quasi 1500 specie floreali. Elevandosi da 477 m fino a 3.558 m di altitudine, la vegetazione dell’Adamello Brenta è estremamente diversificata: foreste di abeti, di faggi e di larici, prati trapuntati di fiori, praterie, pascoli, torbiere e flora su rupi inaccessibili. Alle alte quote i paesaggi sono spettacolari e unici: sulle montagne che ancora ospitano l’orso bruno, non può sorprendere che la fauna sia straordinaria. Camosci, cervi, caprioli, aquile, stambecchi, volpi, tassi, martore, galli forcelli e cedroni, marmotte, pernici bianche e molti altri animali grandi e piccoli popolano l’area protetta. Dai ghiacciai del gruppo Adamello-Presanella e dalle sorgenti carsiche delle Dolomiti di Brenta, riserve preziose di acque dolci, discendono impetuosi e corsi d’acqua, creando spettacolari cascate, tra le quali le più note sono quelle della Val Genova e di Vallesinella. Un’ulteriore riserva idrica è costituita dai 51 laghi alpini, tra cui il celebre lago di Tovel, nell’omonima valle, e dai due fiumi principali che solcano il fondovalle, il Sarca e il Chiese.

Il Geoparco con i suoi 61 geositi e la sua ricchezza naturalistica e ambientale diventa così un laboratorio a cielo aperto dove i ragazzi, gli studenti e i geoturisti possono sperimentare nuove conoscenze ed accrescere la consapevolezza nei confronti della fragilità dell’ambiente naturale e dell’impatto umano. Vi sono molte opportunità di visita e di esperienze nel Geoparco, dalle escursioni guidate lungo i numerosi percorsi nei quali i visitatori possono leggere la storia geologica dell’area ed entrare in contatto con i saperi delle persone che vivono nel Geoparco e i valori storico-culturali locali, ai geo-laboratori e attività per bambini e famiglie, alle mostre tematiche, pubblicazioni e centri visitatori, come la Casa del Geopark a Carisolo, dedicata interamente alla scoperta delle bellezze geologiche del territorio.

Il Geoparco diventa anche il luogo ideale ove applicare strategie di sviluppo sostenibile, campo nel quale l’Adamello Brenta è fortemente impegnato da molti anni. All’interno della Carta Europea di Sviluppo Sostenibile sono compresi molti progetti sviluppati in stretta sinergia con i portatori d’interesse locali che seguono un percorso di qualità e sostenibilità, divenendo promotori di pratiche di sviluppo sostenibili.

RICHIEDI INFO

contatti - dove siamo

Ufficio Madonna di Campiglio

+39 0465 447501

Ufficio Pinzolo

+39 0465 501007

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivimi

 

Facebook

Instagram