Sentiero sbarrierato Patascoss - Nambino

Sentiero Sbarrierato Patascoss   Nambino title=

Dall'estate 2022, il sentiero B06, che da Patascoss conduce al lago di Nambino, viene presentato senza barriere, adatto a tutti e in grado di rispondere alle esigenze delle persone disabili.

Il lago Nambino per tutti

Il lago Nambino accessibile a tuttiAnche, quindi, a persone con diverse abilità. La notizia non può che fare piacere a tutti gli amanti della montagna. Collocato a 1718 metri di altitudine, poco sopra Madonna di Campiglio, questo tranquillo specchio d’acqua circondato dai boschi, con un ampio rifugio per accogliere gli escursionisti e le Dolomiti di Brenta a fare da sfondo, costituisce uno degli angoli più suggestivi del Trentino. Il lago è, inoltre, il punto di partenza per numerose escursioni, tra cui il famoso giro dei 5 Laghi: lago Ritorto, lago Lambin, lago Serodoli, lago Gelato e quindi lago Nambino. 

L’accesso a questo angolo incantato del Parco Naturale Adamello Brenta, privo di automobili, è possibile in tre modi:

  • con la telecabina Pinzolo-Campiglio Express da Madonna di Campiglio (stazione Colarin) fino al 4 settembre,
  • da Malga Patascoss, in 45 minuti di passeggiata lungo un sentiero pianeggiante,
  • oppure salendo dalla sottostante piana di Nambino, in circa un’ora e in leggera salita.

il progetto “Parco per tutti”“È facile comprendere come rendere un luogo con queste caratteristiche accessibile anche alle persone con disabilità, soprattutto motoria, fosse una sfida importante. – spiega il presidente del Parco Walter Ferrazza – Una sfida peraltro non isolata, che si inquadra negli sforzi che da tempo stiamo sostenendo per rendere inclusive alcune delle zone più significative dal punto di vista naturalistico dell’area protetta. Il “Parco per tutti” è, infatti, un vero e proprio progetto, completo, con una finalità importante: la fruizione della natura il più possibile in autonomia. Uno dei nostri impegni è promuovere la conoscenza delle problematiche relative all’agevole fruibilità dei siti, dei servizi e delle relative attrezzature, compresi i sistemi di trasporto, da parte di una fascia più ampia possibile di cittadini. Interventi che possono sembrare a volte un po’ impattanti ma dei quali proprio il Parco si fa garante, puntando al migliore equilibrio tra esigenza di accesso e conservazione dell’ambiente.


il sentiero sbarrierato patascoss-nambinoL’intervento per il lago Nambino ha visto il coinvolgimento di attori diversi: oltre alle squadre di manutenzione del Parco, Anffas onlus, realtà con cui il Parco collabora da tempo, e che è sempre uno stimolo prezioso anche per gli enti e le amministrazioni pubbliche. Ed inoltre la Provincia autonoma di Trento, con il Sova-Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale, l’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio, l’Associazione “Amici del sentieri di campiglio” e i comuni interessati, a partire da quello di Pinzolo, proprietario dell’area dove si sviluppa il sentiero B06, quello dove siamo intervenuti”.

L'interventoIl sentiero interessato ha origine in località Patascoss e la sua manutenzione è in capo appunto al Parco Naturale Adamello Brenta. Patascoss, dove è possibile parcheggiare la propria auto, è raggiungibile anche con la cabinovia che parte da Campiglio-stazione Colarin, e rappresenta di per sé una meta molto apprezzata dagli escursionisti. Il sentiero che permette di raggiungere il lago, sebbene semi-pianeggiante o con scarse pendenze, aveva un fondo sconnesso e risultava quindi difficilmente percorribile dalle persone con difficoltà motorie. 

eliminare le barriereQuali sono le principali difficoltà riscontrate dai tecnici nel pianificare il suo “sbarrieramento”? Vediamole in sintesi: l’affioramento in alcuni punti di roccia tonalitica che, in alcuni punti, riduceva la larghezza del sentiero a poche decine di centimetri; il fondo irregolare per la presenza di numerose pietre provenienti da vecchi crolli rocciosi e per l’affioramento di radici di alberi (il sentiero è tutto nel bosco); l’erosione provocata dalle piogge e dalle acque di scorrimento, ma anche quella prodotta dal passaggio di tanti escursionisti.

basso impatto ambientale e paesaggisticoL’intervento che il Parco e il Sova hanno deciso di realizzare ha comportato innanzitutto alcuni lavori di livellamento e piccole deviazioni, senza impattare in maniera significativa sul tracciato. Nei punti più stretti il sentiero è stato portato ad una larghezza di circa 1,20 m. Dove sono presenti massi di grosse dimensioni, impossibili da rimuovere senza alterare drasticamente l’aspetto dell’area, il progetto ha previsto la realizzazione di camminamenti in tronchi e tavole di larice appoggiate sui massi stessi. Inoltre, dove il dislivello è più accentuato, sono stati collocati dei parapetti. 

“Possiamo parlare tranquillamente di lavori a basso impatto ambientale e paesaggistico. – sottolinea il direttore del Parco Naturale Adamello Brenta Cristiano Trotter - Le modifiche apportate, in particolare la risistemazione del fondo e i parapetti di legno nei punti più critici, verranno apprezzate da tutti coloro che percorreranno il sentiero, i disabili, ma in generale chiunque voglia godersi una magnifica passeggiata nei nostri boschi in sicurezza, senza rinunciare alle emozioni generate da un'autentica immersione nella natura”.

Divieto di percorrenza in bici e a cavallo.

di MARCO PONTONI 

RESTA IN CONTATTO, stay tuned

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi le news di Madonna di Campiglio: eventi e appuntamenti, proposte vacanza, i migliori consigli su sci, escursioni, itinerari bike, natural wellness e tanto altro - scoprici con un click!

Facebook Instagram Youtube Twitter
Chiudi

Selezione il periodo e filtra

Seleziona stagione:
Chiudi

Richiedi informazioni


Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Annulla
Chiudi

Concept, Design, Web

KUMBE DIGITAL TRIBU
www.kumbe.it | info@kumbe.it 

DMS Destination Management System

Feratel Media Technologies
www.feratel.it | info@feratel.it 

Chiudi

Grazie

La sua richiesta è stata inviata correttamente e le risponderemo al più presto. Una copia dei dati che ci ha fornito è stata inviata al Suo indirizzo email.

Grazie

Grazie: ti abbiamo inviato una mail per attivare la tua iscrizione e selezionare le tue preferenze se previsto.