Lardaro

Lardaro title=

Il Comune di Sella Giudicarie è stato istituito con decorrenza 1° gennaio 2016 dalla fusione dei Comune di Bondo, Breguzzo, Lardaro e Roncone.

Il paese di Lardaro nel periodo antecedente la prima guerra mondiale era sede di una guarnigione austriaca, con la presenza dei forti austriaci di Larino, Reveglèr e Danzolino. In questa zona passa il “Sentiero della Pace”, che, partendo dal Passo del Tonale, percorre il confine provinciale fino alla Marmolada, sui luoghi teatro della Grande Guerra.

Punti di interesse

Chiesa di San Michele ArcangeloLa parrocchiale, posta ad occidente della linea collinare mediovalliva, è dedicata alla Decollazione di S. Michele Arcangelo. Ha un agile portale barocco ed è affiancata dal campanile a torre, forma tipica della Valle del Chiese, che ricorda il paesaggio del vicino bresciano. Del resto anche il modo di suonare le campane è, in tutta la valle, di tipo lombardo, e non a stormo come avviene nelle altre valli del Trentino.Di origine medievale, è menzionata la sua consacrazione del 1530. L'attuale edificio è opera della ricostruzione curata da maestranze comasche tra il 1739 e il 1742. Il vecchio organo ottocentesco di G. Alghisio da Ponte Lezza di Como (1850) fu distrutto dai bombardamenti italiani della prima guerra mondiale e poi sostituito con uno del Mascioni. In corrispondenza della chiesa c'è la piazza, che forma un quadrilatero tra le vecchie case.

FORTE LARINO

Costruito tra il 1860 e il 1861, in posizione strategica a controllo del confine sud-occidentale del Tirolo, era parte di un sistema di fortificazione noto come lo Sbarramento di Lardaro. Caratterizzato da una casamatta chiusa a forma di “L”, ad un solo piano, circondata e protetta da un fossato, era suddiviso in differenti locali e poteva ospitare sino a 122 uomini e 3 ufficiali. La copertura, di notevole spessore, era originariamente costituita da terra battuta ed erba sovrastata da un manto di coppi. Nel corso della Grande Guerra fu destinato a magazzino in quanto giudicato ormai obsoleto. Oggetto di un intervento di restauro negli anni ‘90, il forte oggi ospita un apparato espositivo innovativo munito di un moderno sistema di visita basato sull’impiego delle realtà aumentata e virtuale.

Tratto in parte da comunitadellegiudicarie.it

RESTA IN CONTATTO, stay tuned

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi le news di Madonna di Campiglio: eventi e appuntamenti, proposte vacanza, i migliori consigli su sci, escursioni, itinerari bike, natural wellness e tanto altro - scoprici con un click!

Facebook Instagram Youtube Twitter
Chiudi

Selezione il periodo e filtra

Seleziona stagione:
Chiudi

Richiedi informazioni


Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Annulla
Chiudi

Concept, Design, Web

KUMBE DIGITAL TRIBU
www.kumbe.it | info@kumbe.it 

DMS Destination Management System

Feratel Media Technologies
www.feratel.it | info@feratel.it 

Chiudi

Grazie

La sua richiesta è stata inviata correttamente e le risponderemo al più presto. Una copia dei dati che ci ha fornito è stata inviata al Suo indirizzo email.

Grazie

Grazie: ti abbiamo inviato una mail per attivare la tua iscrizione e selezionare le tue preferenze se previsto.